Programma attività terzo quadrimestre 2016

 

Premessa.

 

La nostra associazione in quest’ultimo anno ha potenziato i rapporti e i contatti con la fitta rete di Comitati nazionali del Popolo degli Alluvionati, Terremotati e di Tutela e Salvaguardia del territorio collegati al nostro Coordinamento Nazionale.

 

Abbiamo tenuto costantemente monitorata la situazione inerente l’Idrovia PD-VE per la quale abbiamo già inviato alla Commissione Europea la “Richiesta di inserimento nel Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) della dell'idrovia Padova – Venezia – Mare e nel programma Naiades II per l’interconessione Europa Orizzonte 2020 e il Fondo di Coesione per il trasporto sulle vie navigabili interne”.

 

Riteniamo infatti fondamentale per quest’opera, ritenuta da molti essenziale per la sicurezza idraulica dell’intero territorio racchiuso tra Verona e Venezia, il massimo sostegno da parte delle istituzioni europee e nazionali. Chiediamo con forza che venga poi realizzata questa importante e utile opera, tenendo conto della possibilità di utilizzo per la navigazione fluviale con ampio pescaggio, ai fini sia di trasporto commerciale che turistico.

 

         In questo terzo trimestre continueremo sulla strada che da anni abbiamo intrapreso con il progetto “Cultura della Giustizia”, ovvero nella raccolta e analisi di dati per quanto riguarda il problema delle truffe finanziarie perpetrate ai danni dei cittadini, focalizzando ulteriormente il tiro sul grave danno economico subito da diversi nostri associati simpatizzanti a causa del fallimento/truffa? della Acquamarina srl e delle ditte a lei collegate. Su questo punto allargheremo anche le ricerche sul triste fenomeno emerso con le “Tangenti alle Terme” (e non solo...) un tema che l’Eurosportello AEC intende portare avanti con serietà e puntigliosa e precisa raccolta di informazioni, testimonianze, prove documentali da poter poi trasmettere - come già fatto finora - alle Autorità competenti in materia.

 

         Analizzeremo anche, per quanto possibile, gli Appalti Pubblici con verifica delle Ditte assegnatarie e che lavorano in questi settori sensibili, ponendo particolare attenzione ai possibili intrecci (come emerso finora) tra Malavita Organizzata, Massoneria deviata e Politici, Funzionari e addetti ai lavori per far emergere eventuali situazioni in “odore” di tangenti e non solo....

 

         Sul piano strettamente operativo locale aponense, abbiamo dato vita al Gruppo Aec ABANO AMICA (Gruppo di amici AEC per il rilancio culturale, turistico ed economico di Abano Terme, aderente alla AEC Europa Italia). Questo Gruppo raccoglie al suo interno esponenti locali di Artigiani, Albergatori, Esercenti e Commercianti, oltre a creativi, artisti e organizzatori di eventi. Questi amici intendono dare vita e formare una massa critica per sensibilizzare le Istituzioni pubbliche locali, regionali, nazionali e internazionali sul rilancio delle Terme, organizzando anche eventi e manifestazioni culturali, sportive e benefiche. Il primo appuntamento in programma è con la kermesse “Le mille e una notte alle Terme”, da programmarsi e realizzarsi nei modi e nei tempi che saranno decisi dall’assise dell’associazione.

 

         A seguito del rifiuto da parte dell’Amministrazione comunale di Abano di concederci l’assegnazione e l’utilizzo a favore dei cittadini della “Casa delle Maestre”, ci renderemo garanti nei confronti della cittadinanza stessa, del rispetto da parte della associazione che subentrerà al nostro posto sugli impegni assunti in sede di trattativa. Per comodità riportiamo gli estremi che dovranno essere garantiti.

 

  • n. 8 raccolte alimentari annue a favore dei servizi sociali di Abano

  • n. 12 corsi base di “Medicina tradizionale cinese” gratuiti con cadenza mensile ogni mercoledì dalle 20,30 alle 23,00 con 6 partecipanti a corso

  • n. 12 corsi base di “Tutela consumatore” gratuiti con cadenza mensile ogni venerdì dalle 20,30 alle 23,00 con 20 partecipanti a corso

  • n. 12 corsi base di “C’era una volta – cucina tradizionale” la pasta fresca. - gratuiti - cadenza mensile ogni lunedì dalle 20,30 alle 23,00 – 10 partecipanti a corso

  • n. 12 corsi base di “Manualità” - gratuiti - con cadenza mensile, ogni martedì dalle 20,30 alle 23,00 – 10 partecipanti a corso

  • n. 2 conferenze su “Cultura della Giustizia – la tutela del consumatore” come difendersi dalle truffe - ingresso libero

  • n. 2 conferenze su “Cultura della Giustizia – la conciliazione” come strumento per la risoluzione delle liti - ingresso libero

  • n. 2 conferenze su “Benessere e salute – la corretta postura” - ingresso libero

  • n. 2 conferenze su “Gusto e benessere” l’ABC della vita (Bios) la qualità della nostra vita è determinata dalla qualità delle nostre scelte - ingresso libero

  • n. 2 conferenze su “Sicurezza del territorio” rischio disastri ambientali – come comportarsi in caso di alluvioni – curato dal Coordinamento Nazionale AEC Comitati Alluvionati e Terremotati Italiani - ingresso libero

  • n. 2 conferenze su “Amianto e Radon” – quali i rischi - ingresso libero

  • Raccolta donazioni in denaro a favore dei servizi sociali del Comune di Abano pari alla somma di 3.400,00 euro annui (la nostra offerta era di 3.600,00 euro)

  • Per quanto riguarda la gestione e l’organizzazione dell’utilizzo dei locali, l’Associazione si impegna a gestire tali spazi con la cura del buon padre di famiglia, mantenendo la pulizia e il decoro e intestandosi le utenze a proprio nome. Deposito a garanzia corretto adempimento impegni in libretto o fideiussione pari a 1.500,00 euro.

 

Entro Dicembre sono in programma anche attività di promozione per il progetto “Via dell’Artigianato e Commercio Solidale”, con alcuni eventi che sono in fase di definizione e saranno finalizzati a far conoscere le attività della nostra associazione, valorizzare il lavoro manuale dei nostri associati creativi e artisti e per raccogliere fondi a favore del nostro fondo di solidarietà per aiuti concreti a favore delle famiglie in forte crisi economica.

 

Associazione Europa Cultura – Italia

AEC Italia

Il presidente

Maria Paola Meli

 

HOME