Associazione Europa Cultura - Italia

Associazione senza fine di lucro – 

Sede Legale: Via Francesco Petrarca 23 – 35031 Abano Terme (PD) 

Cod. Fiscale 92250430284 Registro Ass. 35569 

e-mail: eurosportello@aeceuropa.eu  - www.aeceuropa.eu Cellulare 347/2869633

COORDINAMENTO NAZIONALE ALLUVIONATI E TERREMOTATI ITALIANI

 

Progetto 

“CASA ITALIA – ECOLOGICA – ANTISISMICA E SOCIALE”

“La casa del Terzo Millennio: Antisismica, Ecologica, con finiture tradizionali, con affitto Sociale – la Casa per Tutti

 

Premessa:

Viviamo un momento storico della nostra economia anche a seguito degli ultimi eventi sismici che hanno colpito la nostra Italia. Come Associazione abbiamo da anni avviato una collaborazione con tecnici ed esperti primari nel settore della edilizia ecologica e portato avanti lotte per la salute dell'ambiente e della persona.

Oggi grazie a queste conoscenze ed a brevetti innovativi siamo in grado di avviare finalmente l’evoluzione dell’edilizia antisismica, sia nella fase della costruzione in emergenza delle aree terremotate - con la successiva ricostruzione di nuovi comparti residenziali, didattici, sanitari (ospedali), ricettivi, turistici e/o commerciali - che nella ristrutturazione - con la riqualificazione energetica degli edifici crollati con il sisma o esistenti, in tutta la Nazione. Dagli ultimi sviluppi è emersa la convinzione sulla insussistenza certificata del cemento armato (vedi Nota)  che il futuro dell’edilizia destinata a residenza, scuole, ospedali, ecc., sarà proprio la struttura in legno.

Una delle principali sfide odierne nel settore delle costruzioni è rappresentato proprio dall’innovazione dei processi e sistemi costruttivi destinati alla riqualificazione, riconversione e ricostruzione, attualmente caratterizzati da livelli di efficienza energetica, sicurezza sismica, inclusività e comfort abitativo inadeguati alle attuali esigenze.

Le risorse economiche per fronteggiare questo piano di riconversione nazionale delle abitazioni dovrà provenire in gran parte dalle Economie che si andranno a proporre al Governo sull'abbattimento di gran parte degli Sprechi di danaro pubblico per iniziative (Grandi Eventi) che hanno finora portato a realizzare interventi superflui o sovradimensionati, finanziando Opere inutili e costose, che hanno provocato voragini quasi insanabili e indebitato lo Stato per salvare gli spaventosi buchi delle Banche, provocati dai Faccendieri della corruzione.

Altra fonte saranno le Donazioni liberali e solidali, finora utilizzate per realizzare Opere Pubbliche anzichè destinarli a favore delle famiglie e aziende colpite dagli eventi sismici, alluvioni e altre catastrofi naturali. Una nostra rete di collaboratori e volontari sarà presente in tutti i comuni italiani per vigilare, raccogliere fatti e Informare correttamente i cittadini sui loro reali diritti.

........................................................

 

Presentazione:

I Punti di Forza:

  1. la Sicurezza statica – casa antisismica con sistema innovativo che garantisce la perfetta tenuta anche in caso di terremoto di elevata intensità;

  2. La Salute della Persona e il Risparmio Energetico – costruite in materiale ecologico e con tecnologia verde questi edifici sono ideati per evitare il contagio da Gas Radon e dotati di sistemi innovativi per ottenere il massimo risparmio sui costi energetici;

  3. Il restauro o la ricostruzione con finiture esterne identiche alla tipologia tradizionale degli antichi Borghi italiani o a quelle preesistenti prima del sisma – con una particolare cura e attenzione della facciata di questi edifici, sarà possibile utilizzare le finiture esterne con particolare richiamo alla tradizione e alla cultura dei centri storici, con eventuale riutilizzo di materiali preesistenti o similari;

  4. I Brevi Tempi di Realizzazione – L’alta esperienza raggiunta in quarant’anni di operatività nel settore permette oggi di costruire o riedificare in loco delle abitazioni in tempi veramente ristretti, dai 45 ai 70 giorni, riducendo al massimo i disagi per i terremotati o per chi si trova in una situazione di carenza abitativa;

  5. La economicità degli affitti – tramite apposita struttura collegata, sarà possibile ottenere questa tipologia di edifici per edilizia residenziale convenzionata e sociale in affitto a costi veramente contenuti e con la possibilità a fine contratto di riscattare la propria abitazione a prezzo contenuto.

 Su questo particolare aspetto precisiamo che:

La nostra Associazione è affiliata alla AEC Europa, che ha tra i suoi principali scopi anche quello di: “perseguire in via esclusiva finalità di solidarietà sociale, operando pure nel settore della tutela dei diritti civili - anche tramite l’organizzazione di un movimento europeo di cittadini contribuenti, consumatori e utenti - categoria socialmente debole e con particolare attenzione ai cittadini che versano in condizioni di famiglie monoreddito, di disagio psicofisico con necessità di assistenza, soggetti provenienti dai Paesi comunitari ed extracomunitari specie del Sud del mondo, anche ai fini di agevolare il reperimento di abitazioni per i non proprietari di casa”. 

 ........................................

Le finalità del progetto 

CASA ITALIA – ECOLOGICA – ANTISISMICA E SOCIALE” 

 

Queste finalità mirano a risolvere, almeno in parte, il gravoso e cronico problema degli alloggi in affitto a “BASSO COSTO”, che affligge e preoccupa la ns. comunità. Sono oramai giornalieri i casi di sfratto esecutivo che colpiscono le famiglie gettando nello sconforto migliaia di persone, costrette talvolta ad atti di disperazione ed anche illegali pur di rimanere in possesso del loro attuale alloggio. I canoni di affitto risultano essere “esagerati” e certamente “non adeguati” agli stipendi medi (compresi tra 800,00 e 1.300,00 euro) percepiti dalla maggior parte dei cittadini italiani.

 

I costi di gestione della casa, inoltre, sono sempre più elevati a causa delle mediocri tecniche costruttive in uso, non allineate con le leggi vigenti in tema di “risparmio energetico”.

 

A questi casi, si aggiungono ora le migliaia di cittadini che si sono trovati senza casa a causa del terremoto e non sono nelle condizioni economiche favorevoli per sostenere i costi della ricostruzione e della restituzione di mutui onerosi.

 

 

L’alternativa a questa situazione finalmente c’è!

 

Trovare case tecnologiche a canoni d'affitto irrisori. L’importo mensile previsto è di 450 euro a nucleo familiare per una tri/quadri camera. Il progetto è attuabile con il coinvolgimento nell’azione sociale dei Comuni interessati che forniranno l'area in comodato ultradecennale all’Associazione senza fini di lucro, che all’uopo sarà preposta alla gestione dei processi di realizzazione dei singoli interventi. Alla fine del comodato l’Ente comunale rientrerà in possesso del terreno e degli edifici sovrastanti, a “costo zero”, decidendo poi sulla loro alienazione a costo “convenzionato e simbolico”, favorendo per primi i propri concittadini che ne avranno avuto l’uso fino a quella data.

 

Il finanziamento per la realizzazione dell’intervento dovrà essere sostenuto da partner investitori finanziari convenzionati e garantiti da un apposito Fondo Immobiliare o altra soluzione all’uopo identificata.

 

Le case sono realizzate in bio-edilizia, con legno massello/lamellare ed acciaio armonico, certificate di classe “A+”, ecologiche, antiradon e hi-tech. Innovative le soluzioni per quanto concerne il riscaldamento per ottenere il risparmio energetico al fine di migliorare la qualità della vita del cittadino. 

Privilegiata sarà la realizzazione di una struttura centralizzata nella quale poter socializzare e trovare servizi per la comunità di residenti. 

 

L’identificazione delle necessità abitative del cittadino avverrà tramite la raccolta dei dati di ogni singola famiglia, per fornire le indicazioni utili ai progettisti per la stesura degli elaborati tecnici. 

I Comuni forniranno la disponibilità delle aree sulle quali edificare le case e il gruppo di lavoro della nostra associazione porterà avanti tutte le fasi di sostegno a questa iniziativa.

 

Questa operatività rientra nel Programma Casa Italia Ecologica e Solidale che prevede la progettazione e realizzazione delle opere tramite Imprese, Professionisti, Artigiani e manodopera del territorio nel quale si va ad edificare. Questo, al fine di sostenere e dare impulso all’economia e al lavoro nelle zone di competenza, in modo particolare nelle aree colpite dal recente Sisma dell’Italia Centrale.

 

Abano Terme, 31 Gennaio 2017

 

COORDINAMENTO NAZIONALE

ALLUVIONATI E TERREMOTATI ITALIANI

#PopolodeiTerremotati

AEC ITALIA

Associazione Europa Cultura - Italia

www.aeceuropa.eu 

Home