COMUNICATO STAMPA

 

ALLUVIONE febbraio 2014: CHI SBAGLIA ... PAGA

 

ANNUNCIATA DA PARTE DEL “COMITATO ALLUVIONE VENETO AEC EUROPA ITALIA”

 

L’AVVIO DELL’AZIONE COLLETTIVA PER IL RECUPERO DEI DANNI SUBITI DAGLI ALLUVIONATI.

 

Dopo le pesanti accuse rilasciate nel web dai Sindaci di alcuni Comuni del Padovano all’indomani dell’ennesima esondazione e riportate poi dalla stampa locale, accuse nelle quali si ipotizza la colpa grave del Genio Civile e di altre Autorità competenti, il “COMITATO ALLUVIONE VENETO” (che racchiude in sé la gran parte dei movimenti spontanei dei cittadini già colpiti dall’alluvione del 2010) ha chiesto al pool dei propri legali di predisporre una azione collettiva di risarcimento danni.

Anche i sindaci si stanno muovendo in tal senso, anche se in modo autonomo. Il “COMITATO ALLUVIONE VENETO AEC Europa Italia” ha scelto la linea dura e si propone di coordinare le azioni di tutti in una unica direzione, parallela e concorde.

Avvieremo quindi l'azione collettiva chiedendo il supporto e la sinergia dei Sindaci dei Comuni danneggiati per colpire chi ha "peccato". In questo modo i cittadini da una parte e le Amministrazioni pubbliche dall'altra, per la prima volta, saranno assieme per una vera e propria “QUESTIONE DI GIUSTIZIA!”.

Il Comitato raccoglierà le documentazioni di quanti hanno subito i danni e le adesioni anche per la costituzione di Parte Civile nella causa che sarà avviata una volta che la Magistratura avrà riscontrato delle responsabilità certe e, soprattutto, di natura penale.

Per aderire all’iniziativa ed essere contattati basta inviare una e-mail a: eurosportello@aeceuropa.eu

 

COMITATO ALLUVIONE VENETO

il Presidente

Rosario Maccarrone

Associazione Europa Cultura – Italia

il Presidente

Maria Paola Meli

Home